Salta la corrente: a che punto siamo

di Lisa Colmetti

Il progetto Salta la Corrente è stato presentato ufficialmente a luglio. Da allora ci sono stati diversi momenti di incontro, sia tra il gruppo di lavoro che in incontri aperti alla cittadinanza. Qui sotto vogliamo raccontarvi in breve cosa è successo.

La serata in stile “world cafè” alla casa del custode è iniziata con una breve presentazione sui dati che avevamo raccolto fino ad allora – la fonte delle informazioni è ARERA: l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Per chi avesse voglia di informarsi più nel dettaglio, il sito mette a disposizione un Atlante del Consumatore sia per l’energia elettrica che per il gas, disponibile on line e semplice da consultare (www.arera.it/atlante).

bolletta

Al termine della presentazione ci siamo divisi in 4 tavoli tematici e, con turni da 15-20 minuti in cui ci rimescolavamo tra un tavolo e l’altro, ci siamo focalizzati su diversi aspetti: come lavorare assieme, coinvolgimento, proposte, dubbi. Per ogni tavolo c’era un Oste: l’unica persona che rimaneva fissa nel tavolo per tutte le sessioni, che appuntava le idee e i commenti usciti su di un cartellone e che alla fine avrebbe funto da portavoce nel cerchio finale.

wc

Che dire, ci si è divertiti! E le persone presenti lo possono testimoniare.

Sono usciti tantissimi spunti e tantissime idee. Dalla proposta di metodi per creare un vero e proprio circolo virtuoso, in modo che la nostra storia possa essere da spunto per altre storie, a proposte che hanno suggerito di lavorare sugli stili di vita in tutte le generazioni, di diventare proprietari della propria energia, di instaurare premi-concorsi di sostenibilità, di dar vita a scambi culturali sul tema della sostenibilità. E ancora, proposte che spaziavano dal coinvolgimento diretto del comune, dello sportello energia e della biblioteca, all’aprirsi a commercianti e aziende, al creare delle occasioni di incontro nelle “corti di casa” e al supportare dei pionieri che abbiano già fatto il salto e che si rendano disponibili per condividere la loro esperienza. Tra i dubbi principali: il riuscire a garantire l’affidabilità nel tempo del fornitore e il riuscire a conoscere fino in fondo di cosa stiamo parlando per riuscire a fare il passaparola con i propri amici e conoscenti.

Questo è proprio ciò che desideriamo: che il progetto salta la corrente diventi un motore di avviamento per progetti futuri che sappiano alimentarsi reciprocamente uno dopo l’altro. Alla fine ci siamo trovati in un cerchio finale per condividere quanto emerso nei tavoli e.. che dire? É passata una corrente positiva tra noi, che ci ha dato energia per proseguire con maggiore forza e supporto nel progetto.

Nelle settimane successive abbiamo avuto modo anche di pensare alla forma organizzativa migliore per gestire il progetto, e abbiamo deciso di creare 3 gruppi: il Core Group che ha il compito di gestire il progetto, il gruppo di supporto e il gruppo degli interessati-attivi. Tutti ovviamente sono composti da persone che mirano a rendere possibile e di successo il progetto, la differenza sta principalmente nel tempo a disposizione e nell’impegno speso nel seguirlo.

Abbiamo deciso anche di semplificare i salti a cui si può aderire:

Piccolo salto: passaggio ad un nuovo contratto di energia elettrica con un fornitore qualsiasi che proponga un contratto 100% energia certificata (può essere il proprio gestore di appartenenza o un altro, con qualsiasi mix aziendale).

Grande salto: passaggio ad un fornitore che produce o commercializza solo energia 100% rinnovabile certificata e che quindi ha un mix energetico 100% rinnovabile.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Salta la corrente: a che punto siamo

  1. Pingback: Salta la Corrente – Azione! | santorso in transizione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...